Quando devi aumentare il prezzo - quattro segni

La decisione di aumentare il prezzo dei tuoi prodotti o servizi non è correlata a nessun segno. Non dovresti aspettare alcune rivelazioni per aumentare i tuoi prezzi. È una decisione semplice e dipende da te.

Tuttavia, voglio lasciarti sotto quattro segnali che indicano che avresti dovuto aumentare il tuo prezzo da un po 'di tempo. 🙂



Non stai rispondendo alle richieste.

Nella versione più semplice dell'economia, il prezzo è definito dalla domanda e dall'offerta. E se hai già una domanda oltre tuoi poteri, è tempo di aumentare il tuo prezzo.

So che sembra più facile di quello che è. Ricordo i primi contratti che ho firmato. Davo loro il prezzo più basso e se mi chiedessero se potevano negoziare, la mia risposta era ... sì, possiamo trovare un'opzione migliore. In realtà, avevo un disperato bisogno di firmare un contratto perché non avevamo soldi per pagare le spese correnti a casa.

Ma con il passare del tempo e una volta che sono stato in grado di dimostrare attraverso i risultati che l'aiuto offerto da me ha davvero un impatto, le richieste hanno iniziato ad aumentare e non ce la faccio più. Da allora, non ho più dovuto negoziare. Al contrario, sono stato in grado di aumentare il prezzo 10 volte in 5 anni.

Quello che ho notato durante questo periodo è che un cliente se sente di essere disperato per lui, o negozia con il sangue o non compra. Quando hai fiducia nel tuo prezzo (e con ciò dimostri di fidarti del tuo prodotto) e sei al di sopra della media dei prezzi, i clienti lo sentono e iniziano ad avere più fiducia in ciò che acquistano.

Dopotutto, non dimentichiamo che la vendita non è altro che un trasferimento di affidabilità. Se non ti fidi di ciò che vendi, come può fidarsi l'acquirente?!?
Se non riesci più a gestire gli ordini, è tempo di aumentare il prezzo! So che probabilmente pensi di rimanere senza clienti e nessuno pagherà per i tuoi servizi o acquisterà i tuoi prodotti, non è cosi! Aumenta il prezzo adesso!


Quando ti viene detto che sei economico.

Un anno fa e qualcosa ho collaborato con un insegnante di inglese. Una giovane donna che lasciò la Romania e partì in Canada in giovane età e tornata nel paese per un periodo limitato.

Il suo accento era impeccabile e le sue capacità di insegnamento molto al di là di tutto ciò che avevo visto prima. Dopo la prima sessione, quando mi ha detto quanto costa un'ora, ho detto: “Sei troppo economica. Dovresti aumentare il prezzo! "
Detto fatto. La settimana seguente mi ha già fatto pagare a doppio prezzo. A dire il vero, quando gli ho detto di aumentare i prezzi pensavo che avrebbe mantenuto i vecchi prezzi almeno per me, se lo avessi aiutato a guadagnare più soldi. 🙂

Ma era giusto. Ho davvero pensato che fosse troppo economico per il valore che portava.

Quando hai clienti che ti dicono che sei a buon economico, significa due cose:
a) potrebbero farsi domande sulla tua qualità,
b) il prezzo doveva essere aumentato già da molto tempo.
Aumenta il prezzo almeno adesso!


Quando attiri clienti deboli

Ci sono tre segmenti di mercato: alto, medio e basso.
High: coloro che pagano il prezzo premium e si aspettano prodotti e servizi premium,
Middle: coloro che desiderano una buona qualità ad un prezzo competitivo,
Low: colo che desiderano la versione più accessibile.

Ma in ognuno di questi 3 segmenti ci sono di nuovo le tre categorie.

Cioè, ci sono anche quelli nella categoria premium che vogliono pagare il meno caro prodotto premium con la migliore qualità.Cosi anche negli altri due.

Il pubblico di tipo LOW in ogni segmento è la cosa peggiore che può accadere alla tua azienda. Sono clienti molto esigenti, ma non sono disposti a pagare per questo. Non sono leali. Ogni secondo se trovano più economico, se ne vanno.

Ti fa venire il mal di testa, fanno reclami, chiedono modifiche su misura solo per loro, vogliono servizi extra, chiederono sconti e non sono mai soddisfatti.
Se attrai tali clienti significa che è tempo di aumentare il prezzo.

La maggior parte di noi non abbiamo clienti più buoni perché siamo troppo occupati con i clienti meno buoni. Aumenta il tuo prezzo e te ne libererai. Inoltre, potrebbe andare al tuo principale concorrente, il che sarebbe una grande benedizione. Lascialo andare in bancarotta, non tu!
Con il tempo rimasto dopo che questi clienti se ne vanno, inizi e cerchi clienti migliori. Che potrebbero migrare dal tuo concorrente, perché ora è troppo impegnato con i tuoi clienti, coloro di cui ti sei sbarazzato.

Vuoi altri clienti? Clienti premium? Non essere più economico! Aumenta il prezzo!


Quando vuoi semplicemente più soldi.

È molto normale volerlo. In Italia questo argomento è abbastanza tabù. Ci vergogniamo di parlare pubblicamente delle nostre aspirazioni finanziarie.

È facile dire che vogliamo più tempo per la famiglia e vogliamo avere più tempo per le vacanze, ma è difficile per noi parlare di "vogliamo più soldi". Sebbene paradossale. Per guadagnare tempo per la tua famiglia e le tue vacanze, hai bisogno di soldi. 🙂

Bene, non è di questo che si tratta qui.

Se vuoi più soldi devi essere più produttivo con le tue ore.

Abbiamo tutti 24 ore, ma non tutti li usiamo allo stesso modo.




Dipende da te quanto dai va per un'ora tua.
Diciamo che sei un libero professionista e ricevi 2.000 euro al mese. Dopo questo articolo diciamo che decidi di aumentare il prezzo del 20%. A causa di questo aumento, perdi il 20% dei tuoi clienti (probabilmente meno buoni).

Ciò significa che perderai clienti di 400 euro, ma questo importo è compensato dall'aumento del 20% del prezzo. Ciò significa che a partire da questo mese, lavori solo 4 giorni anziché cinque e guadagni anche 2.000 euro.

E se non sei interessato a una giornata libera, puoi attirare nuovi clienti, che pagheranno il nuovo prezzo e in questo modo guadagnerai di più.

Decidi tu cosa vuoi. Più tempo con gli stessi soldi o più soldi.
Ma qualunque cosa tu voglia, è tempo di aumentare il prezzo!
Quando devi aumentare il prezzo - quattro segni Quando devi aumentare il prezzo - quattro segni Reviewed by Happy - Post on ottobre 16, 2019 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.